Vasaloppet 2014

Eccoci a dover dare un commento a un’esperienza che è stata molto intensa sia dal punto di vista fisico che mentale: farò, quindi, del mio meglio per dare un’idea di massima di come sono stati vissuti questi giorni di trasferta in Svezia.
Iniziando dalla gara, mi ero preparato per una fatica del genere, ma quando a 20 chilometri dalla fine iniziano gli strappettini e sotto gli sci non c’è più niente che tenga diventa dura, ma, in compenso, si ha a portata di mano il traguardo e l’obiettivo tanto desiderato e quindi si affrontano queste piccole salite a doppia spinta, senza pensare che così l’autonomia diminuirà.
Per andare con ordine: alla partenza avevo come unico obiettivo quello di rimanere in piedi, non rompere sci o bastoni e scappare dalle 15000 persone che avevo dietro...il ritmo sulla prima salita da 3 km era più alto di quello che pensavo di avere, ma non avevo scelta visto il fiume di persone che spingevano dietro di me.
Un altro momento di crisi è stato tra i 40 e i 50 km: gli sci iniziavano a non tenere più e la testa si chiedeva perché dovessi fare una maratona a partire da quel momento. Fortunatamente i rifornimenti ben cadenzati mi hanno aiutato a avere obiettivi più vicini e a mantenere regolare l’alimentazione.
Per diversi km durante la gara mi sono proprio divertito: quando c’era un bel trenino da seguire, quando la pista si snodava tra abeti carichi di neve appena caduta, oppure quando si faceva il conto alla rovescia verso l’arrivo. Poi non c’è stato altro spazio che per una grande soddisfazione quando ho realizzato di aver tagliato il traguardo in 5 ore e 10 minuti, in 822esima posizione e con una medaglia al collo per averci messo meno del 50% in più del primo che quest’anno ha concluso in 4h14 su un tracciato abbastanza lento.
Ora non c’è che leccarsi le ferite, recuperare il più velocemente possibile in vista dei prossimi appuntamenti, e soprattutto cercare un altro obiettivo così ambizioso da dover raggiungere.

Luca

Zimbar Loppet - SNV presente

Bella trasferta a Lavarone, per tre soci dello Sci Nordico, (Marco, Sabino e Pietro), in compagnia di due "cugini" dello Sci Club Cunardo (Emiliano e Davide).

Arriviamo a Lavarone il giorno prima, e visitando la pista già si pensa a quale klister usare il giorno successivo, viste le alte temperature. Le previsioni meteo prevedono però per la notte qualche cm. di neve ... L'unico ad essee sereno è il nostro Pietro: lui ha già deciso "userò gli squamati"

L'incubo di ogni fondista, prima di una granfondo però è in agguato. Alle 5.30 del mattino il sonno del buon Sabino è turbato dal rumore delle ruspe, apre le finestre, e dopo qualche imprecazione ci comunica che ci saranno almeno 30cm di neve fresca. Andiamo bene ...

Leggi tutto: Zimbar Loppet - SNV presente

Gestione di un trekking non-stop estremo: Affi 2013

Lunedì 24 febbraio 2014 ore 21

Delle persone (quasi) comuni riescono ad affrontare un trekking non-stop estremo (fino a 48h)? Se sì, in che modo? A partire da uno studio pilota, il seminario si propone di spiegare come persone comuni affrontano un trekking anche estremamente prolungato prendendo in considerazione le variazioni bioenergetiche (frequenza cardiaca e consumo d'ossigeno) e biomeccaniche (distanza e dislivello totali e parziali, frequenza di passo e costo metabolico).

Relatore: Luca Ardigò

Luogo: Sede Sci Nordico Varese

CR - Ragazzi Allievi - Dario 2°

23.1.14 -23 inseguimento TL

6 partecipanti - 3 agli italiani

Miglior tempo di giornata per Dario che conferma il Podio regionale.

alle 9.30 partono le ragazze con Gaia che si difende in una tecnica non sua e arriva 15 e va agli italiani.

alle 10 i ragazzi con Dario che scalpita dietro al bergamasco mazzocchi, gara tirata, arrivano all'ultima curva appaiati e purtroppo in volata la rimonta si ferma - secondo! Dietro Tobia fa una bella rimonta e si ferma al trentesimo posto

alle 10.40 le allieve con Giulia e Costanza che confermano le prestazioni di ieri con il 17 e 25 posto

alle 11.10 negli allievi Davide in una gara tiratissima riesce a tenere il 17 posto e anche lui a vermiglio tra due settimane si battera in mezzo al meglio italiano.

bravi tutti atleti e tecnici!!!

Qui le classifiche finali!

Qui le classifiche della frazione in TL!

Qui le foto di sabato

22.1.14 - Individuale TC

DARIO PODIO!!!

Oggi grande giornata sulle nevi Vigezzine con Dario che ottiene uno stupendo secondo gradino del podio dietro al bergamasco Mazzocchi.

Nella top ten anche Gaia tra le ragazze femminili, gli altri che possono ancora giocarsi un posto per gli italiani con Davide 16°, Giulia 17^, Costanza 24^ e Tobia 33°

Qui le classifiche del'individuale TC

21.1.14 - Gimkana

Aperti oggi in Vigezzo i Campionati Regionali Ragazzi Allievi con la Gimkana Sprint!

Partiti bene con Dario 8°, Giulia 11^, Davide 15°, Gaia 22^, Costanza 25^ e Tobia 30°. Distacchi? una gran battaglia!

Qui le classifiche della finale gimkana Allievi

Qui le classifiche Ragazzi e Qualifiche allievi

16.2.2013 - Trofeo Lia Gerosa

Si è svolta domenica 16 febbraio l'ultima tappa del circuito circoscrizionale 2013-2014.

Sulle nevi di Macugnaga-Isella risultati un pò appannati per i nostri portacolori...

...ma adesso arrivano gli appuntamenti che contano!

Forza Ragazzi!

Qui le foto!

Qui le classifiche.

 

 

 

Login Form